Archivi del giorno: 18 Luglio 2007

La cosa giudicata sostanziale prevista dall’art. 2909 del codice civile italiano non può essere invocata quando impedisce il recupero di un aiuto di Stato erogato in contrasto con il diritto comunitario e la cui incompatibilità con il mercato comune è stata dichiarata con decisione della Commissione delle Comunità europee divenuta definitiva.

SENTENZA DELLA CORTE (Grande Sezione) 18 luglio 2007 C?119/05 Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato contro Lucchini SpA Sull’applicazione dell’art. 2909 del codice civile italiano 59 Stando al giudice nazionale, l’art. 2909 del codice civile italiano osta non solo alla … Continua a leggere

Pubblicato in EULaw | Contrassegnato | Commenti disabilitati su La cosa giudicata sostanziale prevista dall’art. 2909 del codice civile italiano non può essere invocata quando impedisce il recupero di un aiuto di Stato erogato in contrasto con il diritto comunitario e la cui incompatibilità con il mercato comune è stata dichiarata con decisione della Commissione delle Comunità europee divenuta definitiva.

P2P, per l’Avv.Gen. Kokott è compatibile con il diritto comunitario il fatto che gli Stati membri escludano la comunicazione di dati personali sul traffico quando è richiesta ai fini dei procedimenti civili per violazione del diritto d’autore.

Conclusioni dell’Avvocato generale Kokott, 18 luglio 2007, C?275/06, Productores de Música de España (Promusicae) contro Telefónica de España SAU “1. La presente causa dimostra come la registrazione di dati per determinati scopi desti il desiderio di utilizzare siffatti dati in … Continua a leggere

Pubblicato in EULaw | Contrassegnato | Commenti disabilitati su P2P, per l’Avv.Gen. Kokott è compatibile con il diritto comunitario il fatto che gli Stati membri escludano la comunicazione di dati personali sul traffico quando è richiesta ai fini dei procedimenti civili per violazione del diritto d’autore.

La definizione di appalto pubblico di servizi e il diritto comunitario.

SENTENZA DELLA CORTE (Seconda Sezione) 18 luglio 2007, C-382/05 “Poiché il governo italiano ha insistito diverse volte sul fatto che, secondo la giurisprudenza nazionale, convenzioni come quelle controverse devono essere qualificate come concessioni di servizi, è opportuno rammentare, in via … Continua a leggere

Contrassegnato | Commenti disabilitati su La definizione di appalto pubblico di servizi e il diritto comunitario.