La Corte di giustizia cita la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo

Sentenza della Corte del 30 aprile 1996. – P contro S e Cornwall County Council. – Causa C-13/94.

16 Si deve osservare innanzitutto che, come ha considerato la Corte europea dei diritti dell’ uomo, “si intendono solitamente per ‘transessuali’ le persone che, pur appartenendo fisicamente ad un sesso, hanno la sensazione di appartenere all’ altro sesso; esse cercano spesso di accedere ad un’ identità più coerente e meno ambigua sottoponendosi a cure mediche e ad interventi chirurgici allo scopo di adeguare le loro caratteristiche fisiche al loro psichismo. I transsessuali così operati formano un gruppo sufficientemente determinato e definibile” (sentenza Rees, 17 ottobre 1986, serie A, volume 106, punto 38).

Questa voce è stata pubblicata in EULaw e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento