Dichiarazione del Regno del Belgio a proposito della firma degli accordi internazionali che devono essere conclusi congiuntamente dalla Comunità europea e dai suoi Stati membri

DICHIARAZIONE DEL REGNO DEL BELGIO

A PROPOSITO DELLA FIRMA DEGLI ACCORDI INTERNAZIONALI CHE DEVONO ESSERE CONCLUSI CONGIUNTAMENTE DALLA COMUNITÀ EUROPEA E DAI SUOI STATI MEMBRI

in Gazzetta ufficiale n. C 157 del 23/06/1995 pag. 0001 – 0001

(95/C 157/01)

Nella sessione del 12 giugno 1995 il Consiglio ha preso atto della seguente dichiarazione del Regno del Belgio e ha deciso di pubblicarla nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee:

«Il Regno del Belgio intende procedere d’ora innanzi nel modo seguente all’atto della firma degli accordi internazionali che devono essere conclusi congiuntamente dalla Comunità europea e dai suoi Stati membri:

a) sugli accordi in questione sarà apposta a nome del Regno del Belgio una sola firma, da un ministro federale o regionale o comunitario;

b) in calce a tale firma figurerà una dichiarazione che menzionerà, se ciò imposto dal diritto costituzionale belga, le Comunità e le regioni del Regno del Belgio;

c) il Regno del Belgio conferma che è il Regno stesso in quanto tale che sarà, in ogni caso, vincolato per l’insieme del suo territorio dalle disposizioni degli accordi internazionali che ha concluso;

d) il Regno del Belgio conferma che incomberà unicamente al Regno stesso in quanto tale la piena responsabilità del rispetto degli obblighi sottoscritti negli accordi internazionali in questione, nei confronti sia delle Comunità europee che degli altri Stati contraenti.»

Questa voce è stata pubblicata in EULaw e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.